Caduta dei capelli : i 10 rimedi Top

Non c’è niente di più attraente di una folta chioma che brilla di luce naturale; purtroppo la caduta capelli è un problema di cui soffrono molte persone.

Possono esserci diversi fattori alla base della caduta di capelli come, ad esempio, inquinamento ambientale, invecchiamento, stress, abuso di fumo e alcool, evidenti carenze nutrizionali, squilibri ormonali, fattori genetici, infezioni del cuoio capelluto, uso protratto nel tempo di prodotti per capelli di bassa qualità o chimicamente arricchiti, l’assunzione di alcune tipologie di farmaci e particolari condizioni di salute come un’ipertrofia della tiroide, le malattie autoimmuni, la sindrome dell’ovaio policistico (PCOS), un’anemia da carenza di ferro e altre malattie croniche

Si stima che un essere umano abbia in media circa 100.000 capelli sul cuoio capelluto ed è considerata una cosa assolutamente normale perderne da 50 a 100 al giorno. Quando però la caduta dei capelli si fa più consistente su base giornaliera, è importante agire per tempo in modo da evitare un peggioramento progressivo e una potenziale alopecia.

Il modo migliore per affrontare e prevenire il problema della caduta dei capelli, è quello di rivolgersi al proprio medico curante che, fatte le dovute analisi del caso, procederà a trattare in maniera opportuna il problema alla radice; ciò non toglie che esistano anche alcune soluzioni naturali che possono essere praticate in parallelo con un trattamento di tipo medico per prevenire la caduta dei capelli.

Perdita capelli : perché succede?

Una normalissima perdita di capelli, solitamente, non ha alcun effetto sia dal punto di vista estetico che psicologico su un individuo di sesso maschile o femminile; si tratta, infatti, di un fisiologico “ricambio” del capello che non comporta particolari condizioni di disagio.

Quando, però, la caduta di capelli si fa consistente, è fondamentale analizzare a fondo la questione per arrivare alla motivazione scatenante di tale problema.

Problemi ormonali e la caduta dei capelli

Quando si tratta di verificare l’origine della caduta di capelli, è possibile imbattersi in problematiche ormonali, spesso riconducibili ad un malfunzionamento della tiroide; questo squilibrio, unito a fattori genetici (soprattutto nei soggetti di sesso maschile) può causare la caduta dei capelli e l’insorgenza di calvizie.

Le donne, ad esempio, possono verificare una perdita dei capelli maggiore del solito subito dopo il parto o durante la menopausa. A parte la calvizie maschile genetica, gli uomini possono avere una perdita di capelli poiché la loro composizione ormonale cambia con l’età; è un fatto che, spesso, la caduta dei capelli nell’uomo sia causata dalla risposta dei follicoli all’ormone diidrotestosterone (DHT).

Forse una delle cause più comuni di caduta dei capelli correlata agli ormoni è un problema alla tiroide. Sia una quantità eccessiva di ormone tiroideo (ipertiroidismo) che una quantità insufficiente (ipotiroidismo) possono portare alla caduta dei capelli. Il trattamento del disturbo della tiroide può spesso invertire questo processo e ripristinare la salute dei capelli.

Stress e caduta capelli

Anche lo stress fisico e psicologico può causare la caduta dei capelli. Sebbene non vi siano prove concrete e scientificamente provate a riguardo, è innegabile che molte persone che si trovano ad affrontare il problema della caduta dei capelli riferiscano di aver iniziato a notare un diradamento consistente sul cuoio capelluto proprio in seguito a periodi di forte stress e/o ansia. C’è da dire che, solitamente, le cause dello stress fisico e psicologico sono spesso temporanee e la caduta dei capelli si attenua man mano che il corpo guarisce.

Il modo migliore per combattere lo stress e, di conseguenza, migliorare la salute della capigliatura e prevenirne la caduta è quello di apportare dei cambiamenti nello stile di vita, come:

·     fare esercizio fisico su base quotidiana

·     seguire un regime nutrizionale bilanciato

·     seguire sessioni di meditazione e yoga

·     cercare di rimuovere i fattori di stress

Farmaci e caduta di capelli

I prodotti farmaceutici possono presentare una lunga lista di effetti collaterali, inclusa la caduta capelli. La chemioterapia è la causa più nota, ma anche l’assunzione dei seguenti medicinali possono favorire l’indebolimento e il processo di caduta dei capelli:

·     contraccettivi orali

·     beta-bloccanti

·     anti-convulsivanti

·     antidepressivi

·     anticoagulanti

Naturalmente, i farmaci appena citati hanno un effetto diverso a seconda della persona che li assume, del suo stato di salute e della sua risposta immunologica.

Carenze nutrizionali e caduta capelli

Una carenza di zinco e ferro viene sovente evidenziata nei soggetti che lamentano una eccessiva caduta dei capelli. E’ altrettanto vero che anche la mancata assunzione di altre vitamine e minerali può comportare un’indebolimento molto forte dello stelo del capello. Tra le vitamine e i minerali importanti per la salute dei capelli troviamo le seguenti :

·     vitamina D

·     vitamina B-12

·     vitamina C

·     vitamina A

·     rame

·     selenio

·     biotina

I 10 Rimedi Top per prevenire caduta capelli

1. Massaggiare la cute con olio per capelli

Il primo passo che è possibile compiere per ridurre la caduta dei capelli è massaggiare il cuoio capelluto con un olio appropriato. Un corretto massaggio della cute aumenterà il flusso sanguigno ai follicoli piliferi, idraterà il cuoio capelluto e migliorerà la resistenza dei capelli fin dalla radice promuovendo anche il rilassamento cutaneo spesso assente in caso di forte stress.

Per effettuare tale massaggio è utile usare prodotti come l’olio di cocco, l’olio di mandorle dolci o l’olio di oliva. In alternativa, è possibile aggiungere alcune gocce di olio essenziale di rosmarino ad uno degli oli precedentemente citati per risultati migliori e più rapidi.

2. Uva spina indiana

Per una crescita naturale e rapida del capello, è possibile utilizzare l’uva spina indiana, nota anche come Amla. L’uva spina indiana è ricca di vitamina C, la cui carenza può essere una delle cause della caduta del capello.

Le proprietà antinfiammatorie, antiossidanti, antibatteriche ed esfolianti presenti nell’uva spina indiana possono aiutare a mantenere il capello sano e promuovere la crescita dei capelli.

3. Fieno greco

Il fieno greco, noto anche come Methi, è molto efficace nel trattamento della caduta dei capelli stagionale. I semi di fieno greco contengono sostanze che migliorano la crescita dei capelli e aiutano a ricostruire i follicoli piliferi danneggiati. Il Fieno Greco contiene anche proteine e acido nicotinico, elementi in grado di stimolare la crescita dei capelli.

Il modo migliore per utilizzare il Fieno Greco come rimedio naturale contro i capelli che cadono, è quello di immergere una manciata di semi in un contenitore ricolmo d’acqua durante la notte e macinarli al mattino in modo da ottenere una pasta morbida da applicare sui capelli come un comune balsamo.

4. Succo di cipolla

Il succo di cipolla aiuta a trattare la caduta dei capelli grazie al suo alto contenuto di zolfo, elemento che aiuta a migliorare la circolazione del sangue ai follicoli piliferi, rigenerandoli e riducendo l’eventuale infiammazione del cuoio capelluto.

Le proprietà antibatteriche del succo di cipolla aiutano anche a curare le infezioni del cuoio capelluto che possono causare il diradamento dei capelli.

In uno studio del 2002 pubblicato sul Journal of Dermatology, quasi il 74% dei partecipanti allo studio sugli effetti del succo di cipolla, ha sperimentato una significativa ricrescita dei capelli.

Il modo migliore per sfruttare le potenzialità del succo di cipolla è il seguente : è sufficiente estrarre il succo di una cipolla grattugiandola e poi filtrandola attraverso un canovaccio di cotone a maglia stretta. Successivamente, è necessario applicare il succo ottenuto direttamente sul capello e lasciarlo in posa per circa 30 minuti prima di procedere con il consueto shampoo.

Per aumentare l’azione del succo di cipolla, è possibile aggiungere al prodotto ottenuto due cucchiai di gel di aloe vera e 1 cucchiaio di olio d’oliva.

5. Aloe Vera

L’aloe vera contiene enzimi che promuovono direttamente la crescita sana e rapida dei capelli. Inoltre, le sue proprietà alcalinizzanti possono aiutare a riequilibrare il pH del capello e a riportarlo ad un livello ottimale; un pH neutro, infatti, può favorire notevolmente la crescita dei capelli.

L’uso regolare di Aloe Vera può anche alleviare il prurito del cuoio capelluto, ridurre il rossore derivante da affezioni quali dermatite seborroica e psoriasi e lenire eventuali infiammazioni, contribuendo ad aggiungere forza e lucentezza ai capelli.

L’applicazione dell’Aloe Vera in gel è molto semplice: è sufficiente stendere una piccola quantità di prodotto sui capelli massaggiando leggermente e lasciando agire per circa 2 ore. In seguito, si procederà con il consueto shampoo, facendo attenzione a non utilizzare un prodotto troppo aggressivo che potrebbe vanificare l’effetto lenitivo dell’Aloe.

6. Radice di liquirizia

La radice di liquirizia è un’altro rimedio naturale per prevenire la perdita di capelli nella donna e nell’uomo.

Le proprietà lenitive delle radici di liquirizia sono in grado di svolgere un’azione antinfiammatoria importante sulla capigliatura, favorendo anche la scomparsa di problematiche come la dermatite e la forfora.

Preparare un rimedio casalingo con la liquirizia per prevenire la calvizie è semplice : è sufficiente aggiungere un cucchiaio di radice di liquirizia macinata a una tazza di latte nella quale verrà disciolto anche una punta di zafferano in polvere. Per una corretta applicazione, è preferibile utilizzare il composto ottenuto sul cuoio capelluto (insistendo in maniera particolare sulle zone colpite da un diradamento accentuato) prima di coricarsi, in modo da lasciare in posa il tutto per l’intera notte. Al mattino, sarà sufficiente procedere con il consueto shampoo.

7. Ibisco

Il fiore di ibisco ha molte proprietà naturali che possono aiutare nel trattamento della caduta dei capelli. Oltre a favorire la crescita dei capelli, questo fiore può essere utilizzato anche per eliminare la forfora, prevenire le doppie punte, ispessire i capelli e prevenire l’incanutimento precoce. Per trattare la caduta dei capelli attraverso le numeroso proprietà naturali di questo splendido fiore, è sufficiente aggiungere 10 fiori di ibisco a 100 gr di olio di cocco, riscaldando la soluzione fino ad ebollizione. Una volta filtrato il tutto, è necessario applicare il composto ottenuto sui capelli prima di andare a dormire, in modo da lasciare agire per tutta la notte. Il mattino successivo, sarà possibile procedere con il normale shampoo.

8. Barbabietola

Il succo di barbabietola contiene carboidrati, proteine, potassio, fosforo, calcio e vitamine B e C. Tutti questi nutrienti sono essenziali per una crescita sana dei capelli ed è per questo motivo che si dovrebbe sempre includere succo di barbabietola fresca nella dieta.

Insieme alla barbabietola, anche altre verdure a foglia verde come gli spinaci e la lattuga, sono degli ottimi alleati per prevenire la caduta dei capelli stagionale.

Per utilizzare la barbabietola direttamente sui capelli, è possibile preparare un estratto macerando alcune foglie di barbabietola in acqua bollente e applicando il composto ottenuto sulla cute per almeno mezzora; tale soluzione è ideale soprattutto per le donne con i capelli castani e/o bruni, in quanto il succo di barbabietola, oltre a fornire un valido aiuto nella ricrescita dei capelli, ha anche la caratteristica di regalare splendide sfumature ramate.

9. Semi di lino

I semi di lino sono una ricca fonte di acidi grassi omega-3, elementi naturali che possono aiutare a prevenire la perdita dei capelli incoraggiandone il ciclo di crescita.

Per rafforzare i capelli e migliorare la micro-circolazione del cuoio capelluto, è possibile assumere un cucchiaio di semi di lino macinati con un bicchiere d’acqua ogni mattina.

Per chi non ama particolarmente il sapore dei semi di lino, è possibile acquistare un olio di semi di lino da applicare direttamente sui capelli 1 o 2 volte la settimana.

10. Latte di cocco

Il latte di cocco è ricco di proteine e grassi essenziali che favoriscono la crescita dei capelli e ne prevengono la caduta. Quando applicato sui capelli, il latte di cocco fornisce risultati rapidi e stupefacenti.

Sebbene sia possibile acquistare il latte di cocco già pronto direttamente nei negozi che vendono prodotti alimentari biologici, è comunque consigliabile la preparazione “casalinga”; è sufficiente aggiungere la polpa di una noce di cocco ad una pentola di acqua bollente lasciando riposare il composto per almeno 5 minuti. Un volta trascorso il tempo necessario, è importante filtrare bene il tutto e lasciar raffreddare il composto prima di applicarlo come una comune maschera su tutta la lunghezza dei capelli, dalla radice alle punte.

Recommended Posts

No comment yet, add your voice below!


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *